La capitale danese è una tra le città scandinave più apprezzate dai viaggiatori zaino in spalla. Il suo centro di interesse turistico è concentrato in un raggio di pochi chilometri che è quindi facilmente percorribile a piedi.

Se avete pochi giorni e state decidendo di visitare Copenaghen potete prendere spunto dal free tour che, tempo fa, ideai appositamente per delle amiche che venivano a trovarmi.

Lo chiamai infatti Copenhagen Pink Tour ed è un itinerario da fare in piena autonomia, diviso in 8 tappe con i siti di interesse turistico più famosi ma non dimenticate che Copenaghen offre molto più di questo.

Per le vie della capitale danese sarà infatti piacevole perdersi tra le tante particolarità e vivere un’esperienza bellissima che vi resterà nel cuore. Sopratutto in estate la città prende vita e offre tantissime attrattive come loppemarked (i mercatini dell’usato), musica per le strade, tanta gente che prende il sole, street food, concerti.

Vivendo a Copenaghen per me è un piacere offrire degli utili consigli per scoprire le bellezze di questo luogo e anche se non si smette mai di scoprirla fino in fondo si può cominciare a farlo passo dopo passo, seguendo la mappa pink tour qui sotto.

Preparatevi quindi, ci sarà da camminare! ma sono certa, non ve ne pentirete.

viaggiare-zaino-in-spalla-pink-tour-cph

Da dove cominciare

Partiremo da Nørreport Station, una delle stazioni principali della città in cui è presente sia la linea ferroviaria S-Tog, sia la Metro e naturalmente anche tanti Bus, quindi raggiungibile facilmente da qualsiasi parte della città.

Da qui cominceremo a camminare e raggiungeremo in brevissimo tempo la nostra prima tappa prevista per poi continuare il nostro percorso.

Sotto la mappa troverete tutte le tappe con annessi link di approfondimento in cui poter leggere informazioni utili sul luogo che visiterete.

viaggiare-zaino-in-spalla-cph-map-tour

Le 8 Tappe

1 Giardino Botanico 

Il percorso ideale comincia con una prima tappa al Giardino Botanico, uno tra i più belli d’Europa. Una passeggiata in questo luogo paradisiaco ci permetterà di rilassarci e preparare i nostri sensi all’esplorazione per godere al meglio le bellezze della città.

2 Castello e Parco di Rosenborg

Subito dopo troveremo, a poche centinaia di metri, l’ingresso al Castello di Rosenborg e annesso Parco Reale. Una visita al castello è d’obbligo, qui vi sono custoditi i gioielli della regina e potrete vedere la stanza del trono dove anticamente venivano incoronati i reali. Ma ancor più bello sarà fare una passeggiata nel bellissimo giardino aperto al pubblico, dove i danesi non perdono occasione per sdraiarsi e prendere il sole.

3 Nyhavn

Usciti dal parco, la nostra passeggiata continua per tutta la Ghotersgade e per un tratto della Kongens Nytorv che ci condurrà al famoso porticciolo di Nyhavn. Questa è una delle zone più popolari e caratteristiche di Copenaghen. Passeggiare sul canale, ammirare le casette colorate dove ha alloggiato persino il famoso scrittore danese H.C. Andersen, sarà sicuramente molto suggestivo.

4 Opera House

Spingendovi fino al limite del canale e affacciandovi nella baia, potrete ammirare da lontano la famosa opera architettonica del Teatro che sta alla sponda opposta del canale.

5 Amalienborg

Continuate la vostra passeggiata sul canale, svoltando a sinistra. La passerella in legno vi permetterà di ammirare il canale da un’altra prospettiva e continuando la passeggiata arriverete facilmente al Palazzo Reale di Amelienborg. Qui, se sarete fortunati, potrete anche assistere al cambio della guardia.

6 fontana di Gefjun e St. Alban’s Church

A soli 800 mt. da qui, percorrendo la Amaliengade o fincheggiando il canale Larsen Pl. raggiungerete una tra le più belle fontane di Copenaghen che, nelle sue fattezze, racconta la leggenda della nascita del Sjaelland, l’isola in cui si trova la città. A ridosso della fontana di Gefjun si trova la caratteristica chiesa anglicana di St. Alban.

7 Kastellet

Sul lato sinistro della chiesa si trova il vialetto e il percorso per raggiungere l’ingresso del fortino, Kastellet, anch’esso molto caratteristico. Al suo interno si trova anche uno dei mulini a vento più ben conservati della Danimarca.

8 La Sirenetta

Ormai siete quasi giunti al termine, manca l’ultima tappa, quella forse più importante. Percorrendo infatti l’intera struttura interna e uscendo dalla porta opposta a quella in cui siete entrati, arriverete in breve tempo alla Sirenetta, il simbolo per eccellenza di Copenaghen.

Come rientrare

Termina qui la nostra giornata, con lo sguardo rivolto al mare proprio come la piccola protagonista delle fiabe di Andersen. Ora, dopo una foto di rito, possiamo rientrare.

Per evitare di ripercorrere l’intero tragitto a piedi possiamo optare l’utilizzo dei mezzi pubblici. Poco distante dalla Sirenetta e da Kastellet, infatti, si trova la stazione di Østerport la cui linea S-Tog ci condurrà velocemente in centro con poche fermate.

Spero che questo tour a passo lento vi sia piaciuto, vi aspetto in giro per la città. Buon Viaggio!

 

Sylvié