Viaggio low cost a Copenaghen

da Viaggiare Zaino in Spalla
5 commenti

Da quando vivo in Danimarca ricevo spesso richieste di aiuto da chi cerca di organizzare un viaggio low cost a Copenaghen. La capitale danese è infatti una tra le città più cara del Nord Europa. Cosa si può fare per non rinunciare al viaggio? Ecco dei consigli utili per vivere una vacanza spensierata anche con un budget limitato.

I miei consigli

Chi non vuole rinunciare a visitare Copenaghen, spesso si vede costretto a sceglie di restare pochi giorni, per non sforare troppo sul budget a disposizione. In verità ci sono diversi modi per poter risparmiare, bastano pochi accorgimenti e così magari poter restare a Copenaghen anche qualche giorno in più. Per questo ho deciso di mettere a disposizione tutte le informazioni che ho appreso in circa 10 anni, da quando vivo in questa città.

Naturalmente per poter fare un viaggio low cost bisogna anche sapersi adattare però, come vedremo, questo non vuol dire necessariamente rinunciare alle comodità.

Spero che questi consigli potranno esservi utili.

Voli

L’aeroporto internazionale di Copenaghen, Lufthavnen CPH, si trova a Kastrup a circa 20 minuti dal centro città. In questo aeroporto transitano tante compagnie di bandiera ma anche altrettante compagnie low cost.

Il mio consiglio, per poter risparmiare in modo considerevole sul viaggio, è quello di prenotare un volo con una delle tante compagnie low cost. Io ad esempio utilizzo spesso Ryanair perché offre tariffe molto convenienti.

Un altro consiglio è quello di prediligere voli settimanali, soprattutto perché i prezzi degli alloggi a Copenaghen salgono in modo esponenziale proprio nel weekend.

Compagnie low cost per CPH 

Con la compagnia low cost Ryanair, ad esempio, potete fare:

tariffa base. Per un vero viaggio low cost a Copenaghen sarebbe ideale portare solo uno zaino. Questo lo consiglio sopratutto se intendete restare solo qualche giorno e vi bastano pochi cambi. Nella tariffa base si può risparmiare in modo considerevole conforto alla priority.

tariffa priority. Se il viaggio a Copenaghen sarà più di 3 giorni vi consiglio di optare per la tariffa priority. Vi occorrerà mettere in valigia qualche cambio extra perché in Danimarca i cambi climatici repentini sono all’ordine del giorno, anche in estate. E poi con un pochino di spazio in più vi potrete portar via qualche souvenir.

Per i viaggi invernali vi lascio alcuni consigli utili su cosa mettere in valigia e qualche accorgimento da adottare per superare il freddo. Sono certa che vi serviranno. Per l’estate o la primavera invece non dimenticate mai una giacca impermeabile, anche se fine, per ogni evenienza.

Quando prenotare

Un consiglio utile per risparmiare sul volo è quello di prenotare direttamente nel sito della compagnia e di farlo:

– negli orari notturni;

– oppure tra le 14 e le 16 del pomeriggio;

– sopratutto nei giorni di martedì e mercoledì.

Questi accorgimenti vi permetteranno di accedere a tariffe migliori e sarà il primo passo per poter fare un vero viaggio low cost a Copenaghen.

Alloggi

Quello che più influisce sul costo di un viaggio è solitamente l’alloggio. Come districarsi tra le tante strutture ricettive? E come prenotare gli alloggi per garantirsi tariffe migliori? Ecco qualche consiglio.

Hotel

A Copenaghen gli hotel sono molto cari. Non sempre si è disposti a spendere più di 150€ a notte per una stanza, soprattutto per una vacanza lunga più di 3 giorni. 

Se si è disposti ad alloggiare fuori dal centro città, i prezzi scendono in modo considerevole. Con i mezzi pubblici ci si può spostare facilmente ovunque e basterà scegliere le zone coperte dalla rete di Metro e S-Tog.

copenhagen maps

Se siamo disposti a qualche compromesso, ad esempio rinunciare a qualche confort, possiamo trovare soluzioni molto più convenienti degli hotel. Ad esempio possiamo optare per un ostello adatto anche alle famiglie. Gli ostelli, oggigiorno, sono molto confortevoli e molto diversi dal passato.

Ostello

A Copenaghen gli ostelli sono dei luoghi adatti a tutti, anche alle famiglie. Offrono servizi di confort che si avvicinano molto a quelli degli alberghi. Si possono prenotare stanze private, si può usufruire della colazione a buffet, avere il servizio di consegna bagagli. Si possono persino lavare i propri vestiti con lavatrici a gettone e avere aree dedicate ai momenti di svago.

Questo nuovo modo di concepire l’alloggio in ostello è ormai molto diffuso un po’ ovunque. Gli ostelli della gioventù, dedicati solamente ai giovani, sono ormai un lontano ricordo. Ora tutti possono alloggiarvi comodamente, persino le famiglie con bambini.

I costi degli ostelli possono variare anche di tanto, in base alla tipologia della sistemazione. Se si sceglie una stanza condivisa oppure privata, ad esempio. In media il prezzo si aggira comunque dai 20€ in su a persona.

Una cosa da sapere assolutamente, sulle tariffe degli ostelli a Copenaghen è che il costo di un letto, nel week end, può addirittura raddoppiare. Ancor di più se l’ostello si trova in centro. Inoltre i prezzi tendono a crescere qualora l’ostello fosse considerato di tendenza, ovvero molto frequentato dai giovani.

copenhagen-city-bike

Prenotare con Airbnb

Una soluzione conveniente, se state pensando di fare una vacanza di almeno una settimana, è quella di alloggiare nelle case private. I residenti danesi mettono spesso le loro case a disposizione, sopratutto quando vanno in vacanze. Il modo migliore per trovare queste sistemazioni è con la soluzione Airbnb.

Per trovare l’appartamento ideale vi basterà fare una piccola ricerca nel sito Airbnb inserendo la città che preferite e le date di soggiorno. Vi apparirà una schermata con una lista di alloggi oppure, su un lato, avrete la mappa con tutti gli appartamenti a disposizione. Se scegliete la mappa sarà più facile visualizzare le zone preferite e ridimensionare la ricerca evitando i quartieri più periferici.

In questo modo si potrà abbattere il costo anche di più della metà, confronto ad un hotel. L’unico “inconveniente” è che potreste non avrete i confort che vi da un albergo, come la colazione compresa o la stanza pulita ogni giorno. Potrete però cucinare voi e non essere costretti a mangiare sempre fuori. In questo modo potreste risparmiare notevolmente e potrebbe essere sicuramente un buon compromesso.

Una cosa interessante, che ha preso piede su Airbnb, è il fatto che ormai sul portale non si trovano più solamente le case dei privati. Molti hotel e ostelli mettono spesso le loro stanze in promozione. Il mio consiglio è, qualora optiate per l’ostello o l’hotel, di passare prima da questo portale. Potreste accaparrarvi eventuali offerte messe a disposizione dalle varie strutture.

Prenotare con Booking

Oltre al motore di ricerca Airbnb, solitamente più specifico per gli alloggi privati, esiste anche un’altro portale conveniente per la prenotazione di hotel e ostelli. Si chiama Booking.com e vi da la possibilità di prenotare scegliendo voi stessi il tipo di alloggio. Tra le varie opzioni, ad esempio, potrete scegliere: se avere la colazione compresa; optare per letti matrimoniali o singoli; aggiungere la disdetta gratuita e così via.

Per avere uno sconto ulteriore, inserite il mio codice promozionale 56d39518 al momento della prenotazione.

Qualora usiate il portale Booking con costanza, registrandovi, potrete acquisire i vari livelli “Genius” che offrono sconti fino a 20% sulla tariffa. Con Genius le agevolazioni extra possono essere diverse, come la cancellazione gratuita e la colazione compresa nel prezzo.

Zone consigliate per alloggiare

– København V (Stazione centrale e Vesterbro) consiglio solo alcune zone, escluderei ad esempio Vesterbro.

– Tutta la zona Indre By ovvero il centro città è consigliato

– Østerbro zona residenziale molto buona e abbastanza tranquilla

– Frederiksberg una delle zone IN di Copenaghen

– Valby zona periferica abbastanza tranquilla ma un po’ lontana dal centro

– København S e Amager sono zone molto tranquille a sud della città, molto pratiche se ci si sposta con la metro

– Nørrebro, ma con riserva. Questa è la zona araba di Copenaghen, molto bella da visitare, con molta street art e scorci interessanti per chi ama la Urban Art. Anche se molto tranquilla da visitare io non la consiglio comunque per alloggiarvi. La criminalità di strada è molto rara ma spesso avvengono scontri a fuoco tra bande rivali, per il controllo del territorio.

i-laghi-di-copenaghen

Dove mangiare

Ci sono svariati modi per poter risparmiare sul cibo, senza dover per forza mangiare nelle catene di fast food di multinazionali spesso poco salutari. La soluzione più conveniente è quella di cercare, ad esempio, catene di ristoranti che forniscono menù a buffet, oltre al classico menù alla carta.

In questo modo potrete scegliere cosa mangiare, vedendo dal vivo come vengono presentati i piatti. Questo potrà esservi utile qualora non amiate salse e i condimenti spesso presenti nei piatti Nordici.

Se anche vorrete assaggiare i piatti tipici della cucina Danese è consigliabile alternare un buon ristorante con quelli che offrono pasti più economici. Magari quelli che offrono menù turistici o buffet, per non prosciugare troppo le finanze.

Inoltre, una cosa da sapere assolutamente, è che gli alcolici in Danimarca sono molto cari per via delle tassazioni sull’alcool. Sarebbe preferibile accompagnare i pasti con acqua (spesso fornita gratuitamente dal rubinetto) oppure con altre bevande analcoliche. Comprate la birra al supermercato, invece che andare al pub, questa è una tra le usanze più diffuse a Copenaghen anche tra gli stessi danesi.

Mangiare nei tantissimi ristoranti di cucina internazionale, inoltre, vi permetterà di alternare e risparmiare non poco sul budget. Considerate, inoltre, che in Danimarca non è obbligatorio lasciare la mancia.

L’acqua del rubinetto è potabile e spesso viene servita in automatico, un po’ ovunque e gratuitamente, se non specificate che desiderate acqua in bottiglia.

Vi lascio qui sotto una lista di alcuni ristoranti e catene in cui poter mangiare abbastanza bene senza dover spendere una fortuna. 

Ristoranti consigliati

– Dalle Valle (anche menù a buffet) – Rio Bravo (steak house).

– Tivoli Food Hall (street food alternativo di cucina internazionale, al chiuso, che offre diversi stand su cui poter scegliere. Aperto tutto l’anno.

– Wagamama (cucina asiatica) di cui vi lascio la mia recensione.

– Jensens Bøfhus (steak house).

– Riz Raz cucina vegetariana o Riz Raz steak house (entrambi hanno anche il menù a buffet).

– Ankara (cucina mediorientale).

– Reffen (street food con diversi stand di cucina internazionale – all’aperto e fruibile solo in primavera /estate).

– Se invece volete assaggiare la cucina tipica danese senza spendere troppo, vi consiglio il ristorante Det Lille Apotek. Locale accogliente, personale gentile. Qui vengono serviti i piatti tradizionali. Paola Bertoni, la fondatrice di Travel Blogger Italiane Magazine, racconta la sua esperienza al Det Lille Apotek, vi consiglio di leggerla.

Attrazioni

Copenaghen è una città che si gira facilmente anche a piedi. Per vedere le attrazioni più importanti vi lascio qui un esempio di mappa con il percorso ideale da fare a piedi in un giorno.

Copenaghen Card

Se decidete di stare a Copenaghen per qualche giorno e avete il tempo di visitare la città con calma, vi consiglio di fare la Copenhagen Card.

Con questa carta potete scegliere, tra la lista a disposizione, gli ingressi gratuiti ai luoghi di interesse. Nella cifra c’è compreso anche l’utilizzo dei mezzi pubblici. Considerando che i mezzi a Copenaghen sono abbastanza cari questa soluzione potrebbe convenire parecchio.

Visite gratuite

In caso abbiate solo pochi giorni e non volete comprare la Copenaghen Card, ci sono tanti luoghi che si possono visitare anche gratuitamente.

Ad esempio, lo sapevate che al Glyptotek il martedì non si paga il biglietto? fatta eccezione per le mostre speciali periodiche.

Anche all’Orto Botanico l’ingresso è gratuito, fatta eccezione per la casa delle palme e la casa delle farfalle. 

Naturalmente potrete visitare liberamente tutti i quartieri, i parchi e i giardini reali, senza dover spendere.

Il parco del castello di Rosenborg è uno di quelli che vi consiglio di non perdere. 

La miglior soluzione gratuita per vedere Copenaghen dall’alto, infine, è quella di salire sulla torre del Palazzo di Christiansborg.

Tra le diverse cose gratuite da non perdere vi lascio qui anche la lista delle 5 esperienze da fare a Copenaghen in Estate.

Copenaghen lavanda in fiore

Visitare Copenaghen in bicicletta

Un’altro modo alternativo per visitare la città è quello di farlo in bicicletta. Molti hotel ed ostelli danno gratuitamente in dotazione le biciclette per i loro clienti.

La città è completamente attraversata da piste ciclabili e visitare Copenaghen in questo modo vi farà risparmiare tempo e denaro.

Visitare i tanti parchi e le aree verdi sarà un modo alternativo per conoscere la capitale. Vivrete la città proprio come la vivono i danesi. A tal proposito potrà esservi utile avere delle informazioni dettagliate sull’utilizzo delle biciclette a Copenaghen, sulla sicurezza e sui servizi in città dedicati ai ciclisti.

Nell’articolo sui percorsi ciclabili che si trovano nelle aree verdi di Copenaghen, invece, troverete un resoconto dettagliato utile se si vuole trascorrere in relax un tour nei dintorni della città.

La Grønne Cykelrute, un progetto super eco sostenibile, attraversa i parchi, passa difronte ai porticcioli, aggira le strade trafficate. Permette di attraversare, in lungo e in largo, la città con più facilità e in piena sicurezza. 

Spero che questo vademecum su come organizzare un viaggio low cost a Copenaghen possa esservi stato utile, vi aspetto in Danimarca.

Sylvié

You may also like

5 commenti

Maria Maggio 8, 2022 - 10:15 pm

Ciao Silvia! Bellissimo articolo ricco di utili consigli e piccoli trucchi per risparmiare! Mi sono segnata tante cose come le zone dove alloggiare e dove provare la cucina danese! Spesso si rinuncia ad una meta perché nel pensiero comune è troppo cara.
Come dico sempre anche io a chi mi chiede consigli di viaggio, bisogna adattarsi in modo ragionevole e spesso di riescono a fare viaggi interessanti senza spendere un patrimonio.
Spero di poter visitare presto questa bellissima città così ci vediamo!

Rispondi
Viaggiare Zaino in Spalla Maggio 9, 2022 - 8:47 am

Proprio vero Maria, se uno si adatta un pochino può fare viaggi davvero interessanti. A proposito io ti aspetto a Copenaghen eh! Sarebbe proprio bello conoscerci dal vivo

Rispondi
Rossella Luglio 3, 2022 - 6:49 pm

Ciao Silvia, grazie per i tuoi preziosi consigli salva budget saremo in Danimarca dal 20 agosto per 8 giorni (faremo il giro delle coste danesi fino a Malmoe per poi attraversare il ponte nuovo. Scriviamo anche noi di viaggi con il nostro blog e ci farebbe piacerti incontrarti quando saremo la.

Rispondi
Viaggiare Zaino in Spalla Luglio 6, 2022 - 10:04 am

Grazie cara Rossella, anche per me sarà un piacere conoscervi. Scrivimi pure in privato direttamente su info@viaggiarezainoinspalla.com così ci teniamo aggiornate su quando incontrarci!!

Rispondi
Rossella di quellichesonocuriosi Ottobre 14, 2022 - 12:19 pm

Articolo utilissimo in particolare per noi che abbiamo Copenaghen tra le città da visitare a stretto giro. Se e quando arriviamo a Copenaghen ti facciamo un fischio.

Rispondi

Lascia un commento