Tra i Paesi Scandinavi la Danimarca è la nazione sicuramente più mite, ma si sa che fare un viaggio nel Nord Europa comporta comunque dover fare i conti con un clima più rigido di quello a cui siamo abituati in Italia, soprattutto in inverno.

Quindi che fare, per non dover rinunciare al vostro viaggio dei sogni nei Paesi Nordici?

Il clima

Ogni stagione ha le sue peculiarità e se state organizzando un viaggio in Danimarca in inverno è bene premunirsi.

La prima cosa che non dovrete mai sottovalutare, in qualsiasi stagione, è la possibilità che all’improvviso vi troviate nel mezzo di un bell’acquazzone.

Può capitare, per esempio, di uscire la mattina con il sole e rientrare il pomeriggio con la pioggia o la neve. Niente paura, bastano piccoli accorgimenti per stare bene in ogni occasione e trascorrere una vacanza piacevole nonostante il clima altalenante.

Se siete diretti a Copenaghen sappiate che l’isola dello Sjælland, in cui è situata la capitale danese, è solitamente molto più mite della penisola dello Jutland o dell’isola di Fyn.

Lo Jutland è conosciuto infatti per il forte vento e le grosse nevicate e persino nelle stagioni temperate il clima è particolarmente fresco e piovoso.

viaggiare-zaino-in-spalla-danimarca-con-la-neve

viaggiare-zaino-in-spalla-danimarca-in-inverno

Ecco alcuni preziosi consigli per preparare al meglio la vostra valigia se state pensando di andare in Danimarca proprio in questo periodo.

L’abbigliamento giusto da mettere in valigia

Viaggiare in inverno comporta sempre dover scegliere di portare con se un abbigliamento caldo, comodo e possibilmente waterproof.

GIUBOTTO E SCARPE

Il segreto per poter stare bene nonostante il freddo è infatti quello di avere un buon giubbotto impermeabile che tenga la temperatura corporea anche con temperature che scendono sotto i -15°. Questo vi darà la possibilità di visitare tranquillamente il Paese sia con la neve che con il ghiaccio.

Non scordate inoltre di indossare delle scarpe in goretex, calde e comode.

L’inverno Danese si protrae solitamente fino a Marzo ma non sarà affatto raro imbattersi nelle ultime nevicate della stagione anche durante le prime settimane di aprile, sopratutto nelle zone più a nord.

MAGLIE TERMICHE E CALZE IN LANA

Sarà molto utile avere, oltre ad un buon giubbotto, anche delle maglie termiche e delle calze in lana che tengano caldi i piedi. Optate per delle calze che contengano un’alta percentuale di lana in modo che i piedi stiano al caldo senza sudare. Evitate di mettere maglioni troppo grossi, gli interni sono sempre molto riscaldati e rischiereste di sudare.

ACCESSORI

Per quanto riguarda gli accessori, non devono mancare sciarpa,scalda collo, cuffie e guanti. Sono accessori indispensabili contro il forte vento.

Evitate di sceglierli con trame troppo larghe, poiché il vento gelido potrà passare più facilmente. I guanti, in particolare, dovranno essere in un tessuto impermeabile per non inzupparsi in caso di neve.

Vestirsi a strati

Se anche fuori può fare molto freddo, ricordate che invece all’interno dei luoghi pubblici c’è sempre il riscaldamento molto alto quindi evitate di vestirvi troppo per non sudare. L’ideale sarebbe vestirsi a strati.

Un abbigliamento a cipolla vi permette di togliere giacche e maglioni se per caso vi dovete trattenere all’interno di ristoranti, caffetterie, centri commerciali o se dovete salire sui mezzi pubblici.

Io per esempio in inverno indosso solitamente delle maglie termiche sotto e poi una maglietta fine sopra. Il giubbotto che tiene fino a -20° mi tiene calda.

Visitare la città con un clima rigido, i miei consigli

Anche se negli ultimi anni le temperature in Danimarca non stanno più scendendo sotto i -10° è bene viaggiare caldi, senza rischiare di congelarsi mentre andiamo in giro durante i nostri tour per la città.

Uno dei metodi che usiamo noi residenti per poter passeggiare anche in inverno nonostante il gelo è quello di alternare, in continuazione, la camminata esterna con l’ingresso all’interno di un negozio o un locale per poter riprendere temperatura.

Non sottovalutate mai il freddo.

Controllate sempre le previsioni meteo ma non fidatevi mai di uscire senza un poncho o un ombrello, o meglio ancora una giacca impermeabile. Se siete stati sbadati e vi trovate improvvisamente sotto un acquazzone, troverete dei negozi come Tiger in cui poter acquistare una mantella per la pioggia a pochi soldi.

Lasciate perdere la moda. In inverno la Danimarca va visitata con abbigliamento comodo e caldo. Quindi NO ai tacchi (potreste scivolare sul ghiaccio) e NO alla gonna a meno che non usiate dei collant in lana e stivali molto alti. A questo punto anche il giubbotto dovrà essere lungo per evitare che qualche parte del corpo resti esposta al gelo.

Cos’altro mettere in valigia

Oltre all’abbigliamento adatto per ogni stagione, ciò che non deve mancare in valigia per il vostro viaggio in Danimarca è sicuramente la macchina fotografica, un piccolo quaderno dove annotare i vostri appunti di viaggio e, cosa molto utile, se non “vitale”, una presa/adattatore con uscita a due spine.

Le prese a tre spine ancora in uso in Italia non saranno infatti utilizzabili in Danimarca.

Vi consiglio di portare anche una borsa, o zaino, in materiale impermeabile tipo incerato o plastificato per le vostre escursioni giornaliere in modo che non si inzuppi in caso di forti piogge.

Può essere utile sapere anche…

– Se la vostra meta è Copenaghen troverete le mappe della città in aeroporto e in moltissimi luoghi come caffetterie, luoghi turistici, uffici informazioni. Non c’è da perdersi e troverete tantissima disponibilità e gentilezza nelle persone a cui poter chiederete informazioni o aiuto.

– Riguardo a come muoversi in città o nell’intera Danimarca vi consiglio anche di scaricare sul vostro smartphone l’App danese Rejseplanen che vi permetterà di organizzare gli spostamenti con tutti i mezzi pubblici (bus, metro, S-Tog e treni regionali). Basterà scrivere l’indirizzo di partenza e quello di destinazione e il sistema calcolerà orari e mezzi con cui sarà possibile spostarsi.

– Un’altra cosa utile da sapere è che in Danimarca troverete: bagni pubblici puliti; change-poin un po’ ovunque nelle città; negozi euro friendly  in cui poter pagare in euro (ma danno il resto in corone).

– Gli alcolici sono carissimi, come tutto quello che è importato.

– Riguardo al cibo italiano vi voglio mettere in guardia: In moltissime caffetterie si può richiedere il caffè espresso ma non aspettatevi mai un buon caffè, lo fanno lunghissimo anche se dite espresso; Il cappuccino invece è solitamente buono; La pizza è cara e spesso non è buona; Evitate il cibo italiano a meno che non siate assolutamente sicuri di andare in un ristorante gestito da italiani. Purtroppo in Danimarca è pieno di ristoranti fake che si spacciano per italiani ma sono gestiti solitamente da Turchi o Arabi.

– Per qualsiasi problema o difficoltà seri non esitate a recarvi al consolato italiano, si trova in centro a Copenaghen, al numero 24 di østergade, una traversa dello Strøget. Inoltre sappiate che ci sono moltissimi italiani a cui poter chiedere informazioni e aiuto, all’occorrenza, quindi tranquilli se non conoscete la lingua.

Ora, biglietti alla mano, non vi resta che partire e godervi questa bellissima meta tutta da scoprire.

Buon viaggio!!

Sylvié

viaggiare-zaino-in-spalla-materiale-informativo-danimarca