5 Esperienze da fare a Copenaghen, in Estate, Gratis

da Viaggiare Zaino in Spalla
7 commenti

Se state pensando di visitare la città di Copenaghen, vi consiglio alcune tra le esperienze più interessanti, da fare gratis, in estate.

La città e l’hinterland del capoluogo danese offrono, infatti, tante attrattive che possono farvi vivere una vacanza entusiasmante senza per forza dover spendere troppi soldi. Trasformerete così la vostra permanenza qui, in un bellissimo viaggio non convenzionale diverso dalla solita visita turistica mordi e fuggi.

Siete pronti per scoprire gli angoli più nascosti di Copenaghen?

Tutte le esperienze qui sotto sono completamente gratuite

1) La torre di Christiansborg

Copenaghen – Centro città

Salire sulla torre panoramica del palazzo reale di Christiansborg è un’esperienza completamene gratuita, da fare assolutamente perché vi permetterà di vedere l’intera città dall’alto, e magari notare quei particolari che vi sono sfuggiti prima.

Alta 106 metri, la torre di Christiansborg appartiene al parlamento danese e si può visitare liberamente accedendo da Kongeporten. Se vorrete, potreste anche combinare la vista panoramica alla torre con una bella cenetta romantica nel ristornate che si trova al piano di sotto. In tal caso meglio prenotare un tavolo, non si sa mai.

2) Den Røde Plads e Den Sorte Plads

Copenaghen – quartiere di Nørrebro

Esiste una piazza, nel quartiere arabo di Copenaghen che, se guardato dall’alto, apparirebbe proprio di color amaranto. Si tratta della Den Røde Plads, la piazza rossa. La piazza, realizzata con pavimentazioni rosse e istallazioni molto particolari, ha chiari riferimenti simbolici dedicati alla Piazza Rossa di Mosca e nasce come luogo di integrazione per le minoranze etniche. Qui si trova anche il centro sportivo di aggregazione, una pista da skate e dei divertenti dondoli rotondi che possono ospitare più persone.

Sarà sicuramente piacevole poter trascorrere un po’ di tempo in questo posto. Sopratutto in estate, perché la piazza è frequentata da molti danesi, turisti e numerosi residenti.

A pochi passi dalla Den Røde Plads si trova anche la Den Sorte Plads, la piazza nera, una delle piazze più famose, fotografate e instagrammate di Copenaghen. Il suo manto zebrato è infatti molto accattivante e attira la curiosità dei tanti passanti chi ci capitano anche per caso.

Le due piazze, assieme al parco verde, fanno parte di un progetto chiamato Superkilen che si estende per ben 750 metri. L’area, divisa in tre parti, è stata riqualificata per creare un luogo di aggregazione e agevolare l’incontro tra i rifugiati, le differenti comunità etniche e il resto degli abitanti, danesi e stranieri.

Un bellissimo progetto contro il degrado e la ghettizzazione.

3) Il parco divertimenti di Bakken

Comune di Klampenborg

Vi piacerebbe visitare, assieme ai vostri bambini, un parco divertimenti con ingresso gratuito? A Bakken è possibile. Qui infatti non è previsto biglietto di ingresso e tutti possono accedere liberamente.

Tra le tante attrazioni gratuite di Bakken c’è anche la visita ad un mini villaggio, ricostruito ad arte, in stile vintage dov’è possibile vedere com’erano fatti i negozi artigianali di una volta.

Inoltre Bakken si trova proprio in mezzo al bosco di Klampenborg per cui sarà possibile fare delle piacevoli passeggiate, immersi nella natura, e arrivare magari fino al Eremitageslottet, la casa di campagna reale. Nei dintorni c’è anche un lago e la riserva naturale dei cervi.

3) Street Food Reffen

Copenaghen – isoletta di Refshaleøen

Una delle esperienze più caratteristiche che si possano fare a Copenaghen in estate è mangiare al Reffen.

Questo Street Food è una vera e propria istituzione cittadina ed è impensabile venire a Copenaghen senza fare questa esperienza.

Reffen è stato ideato come parco ricreativo innovativo in cui poter mangiare cibo di strada di qualità con cucine provenienti da ogni parte del mondo. E’ sviluppato su un territorio di in 6 mila mq ed è nato sopratutto per riqualificare una delle zone industriali più periferiche della città.

Al Reffen troverete una quarantina di stand gastronomici, dei laboratori artistici e più di 2500 posti a sedere. Il tutto è accompagnato da un fitto calendario di eventi che spesso preve anche musica dal vivo.

Vi ricordo che lo Street Food si trova all’aperto e per questa ragione lo troverete funzionante solamente in estate. Un’altra cosa da sapere è che Reffen è stato creato interamente con materiali di riciclo e vecchi container riadattati, il tutto nel rispetto del clima, dell’ambiente e dell’uomo.

reffen-copenaghen
foto reffen.dk

4) Visitare Christiania

Copenaghen – quartiere di Christianshavn

Non tutti hanno il coraggio o la curiosità di visitare Christiania, la città nella città, una sorta di zona franca all’interno di Copenaghen conosciuta sopratutto per l’uso e la vendita libera di droghe leggere. Certo a dirla così Christiania potrebbe mettere soggezione, ma in realtà si tratta di una delle zone più caratteristiche e pittoresche di Copenaghen che racconta anche una storia complessa e turbinosa. Si tratta infatti di un quartiere parzialmente autogovernato, fondato negli anni 70′ da un gruppo di hippy e che nel tempo ha conquistato il suo status di comunità indipendente.

Ma visitare Christiania è molto più che fare un salto verso la liberalizzazione delle droghe. Christiania è infatti sopratutto un grande laboratorio artistico e sperimentale dove le persone possono esprimersi liberamente.

A Christiania in estate ci si va per vedere i concerti live, per bere la birra artigianale del posto, per far festa e sentirsi liberi. Le viuzze sono ricche di angolini in cui poter scorgere arte, colore e installazioni fatte con materiali di riciclo. A Christiania trovate anche il laboratorio dov’è nata la famosa Christianiabike, la bici cargo più famosa della Danimarca. Inoltre vi sono laboratori artistici, negozi dell’usato e una piazza con bancarelle di oggettistica, venditori di fumo e di souvenir.

5) Tappa alla caffetteria Paludan

Copenaghen – Centro città

Vi starete sicuramente chiedendo cosa ci sia di gratuito in questa tappa, visto che essendo una caffetteria è implicito che per consumare si debba spendere. Non avete torto. Ma pochi sanno che il Paludan, oltre ad essere un luogo molto caratteristico dove potersi fermare a sorseggiare te e gustare ottime torte, nasconde nelle sue viscere una libreria segreta con libri usati e vecchie edizioni internazionali.

No, scherzo, non è affatto un segreto. Potete scendere tranquillamente le scale e ritrovarvi tra gli scaffali di questa singolare libreria, anche senza dover consumare.

Una volta giunti al piano inferiore, noterete subito che a decorare le pareti di questo posto vi sono delle installazioni artistiche molto particolari, con messaggi forti, forse discutibili, ma sicuramente fuori dagli schemi. Sarà divertente scoprire tutti i retroscena di questo posto che, a primo impatto, visto da fuori, non fa trapelare il suo misterioso tesoro.

Se poi troverete il libro dei vostri sogni potrete acquistarlo ad un prezzo davvero irrisorio. Io, ad esempio, ho trovato una vecchia edizione in inglese del mio libro preferito, Il Mago di Oz, a 30 Corone Danesi ossia circa 3,90 euro. Un vero affare!

Questa è solo una parte delle tante cose che si possono fare a Copenaghen, senza spendere e uscendo dai soliti schemi del turismo convenzionale. Se vi ho ispirati o se avete delle domande, lasciatemi pure un commento qui sotto.

Buon tour alla scoperta della città!

Sylvié

You may also like

7 commenti

ANTONELLA MAIOCCHI Luglio 2, 2021 - 12:24 pm

Mi è piaciuto davvero tanto il tuo articolo! Sono stata a Copenaghen solo in inverno e ho adorato la sua anima multietnica ed inclusiva che credo siano perfettamente visibili nel bellissimo progetto di Superkilen. In estate poi Christiania darà il meglio di sé… e pensare che conosco persone che dicono che in estate Copenaghen perde il suo fascino e diventa anonima. Basta svoltare l’angolo e tu hai rivelato segreti bellissimi!

Rispondi
Viaggiare Zaino in Spalla Luglio 2, 2021 - 12:39 pm

Ti ringrazio tantissimo, mi fa davvero piacere che l’articolo ti sia piaciuto. Spero di rivederti da queste parti, magari sta volta proprio in estate.

Rispondi
Domenica - Mimì Palamara Luglio 4, 2021 - 4:47 pm

Ho voglia bei scoprire questa splendida città in estate… E le tue dritte sono davvero di grande utilità, Silvia!

Grazie
Mimì

Rispondi
Viaggiare Zaino in Spalla Luglio 4, 2021 - 6:31 pm

Grazie a te per il feedback, mi fa piacere essere utile.

Rispondi
Valentina Luglio 6, 2021 - 10:45 am

Quante cose interessanti da fare a Copenaghen in estate! E che spettacolo il parco divertimenti a ingresso gratuito, ci andrei subito! 🙂 Non vedo l’ora di poter andare alla scoperta di questa affascinante città!

Rispondi
Valentina Luglio 30, 2021 - 10:19 am

Non sono mai stata a Copenaghen, ma sogno di visitare la Danimarca da diverso tempo.
Grazie per questi consigli – non so se visiterò Christiana (di cui per altro non avevo mai sentito parlare), ma sicuramente farò un salto alla caffetteria Paludan. Amo rovistare tra gli scaffali in cerca di qualche buon vecchio libro.

Rispondi
anna Luglio 30, 2021 - 5:42 pm

Non sono mai stata in Danimarca. Con le temperature pazzesche che ci sono oggi sto davvero pensando che avrei dovuto scegliere un luogo fresco per le ferie e devo dire che Copenhagen non mi dispiacerebbe. Grazie per gli spunti

Rispondi

Lascia un commento