Viaggiare rende felici, quando siamo disposti ad aprirci al mondo, a metterci in discussione, a crescere dentro e ad ascoltarci maggiormente. Rende felici quelle persone che non si accontentano di esistere ma che vogliono viverla questa vita, a pieni polmoni, e hanno voglia di abbracciarlo questo mondo, così fragile e imperfetto eppur meraviglioso e inebriante.

Viaggiare è un po’ come respirare. Ogni viaggio è una boccata d’ossigeno che ci libera i polmoni dal vizio della routine e dallo smog della fretta, permettendoci di sognare, anche per pochi istanti, un mondo libero dalla conformità e disavvezzo dal materialismo.

Viaggiare rende felici si ma in realtà non è il viaggio fine a se stesso che ha questo potere curativo nella nostra anima. Direi che si tratta più dell’esperienza del viaggio.

viaggiare-zaino-in-spalla-viaggiare-ci-rende-felici

Concludo questa mia riflessione con una piccola nota che scrissi tempo fa, proprio durante un viaggio.

Io sono felice…
Non quando viaggio, ma quando scopro il mondo con nuovi occhi;
Non quando scelgo destinazioni, ma quando scelgo nuove sfide da affrontare;
Non quando arrivo a destinazione, ma quando supero nuovi limiti che credevo impossibili.
Amo viaggiare in modo lento, riappropriarmi del ritmo cadenzato che mi connette alla madre terra. Avanzo lenta su vie e sentieri, consapevole che ogni viaggio rappresenta una sfida vinta, un limite superato, un altro passo avanti.
Quando cammino sento la mia anima;
Quando vedo il mondo sento la mia anima;
Quando incontro persone e le loro storie io, ancora una volta, sento la mia anima.
E ringrazio…
per ogni passo
per ogni persona
per ogni esperienza
per ogni volta che ho pensato di non farcela e invece ce l’ho fatta.

Qualsiasi sia il motivo che vi spinge a viaggiare, non smettete mai di farlo. Non smettete di essere felici, di sognare nuove mete, di essere liberi. Buon viaggio a noi!!

Sylvié