Come piegare il sacco a pelo in 6 semplici mosse

da Viaggiare Zaino in Spalla
13 commenti

Non sembra vero quanto una piccolezza come questa possa trasformarsi in un vero e proprio incubo se non si trova la tecnica giusta per piegare il sacco a pelo. Questo infatti può diventare davvero un problema perché se il sacco a pelo non entra più nel suo sacchetto ci farà perdere tempo prezioso e occuperà molto spazio nel nostro zaino.

viaggiare-zaino-in-spalla-come-piegare-il-sacco-a-peloIo con il mio Forcaz 15 light della Quechua ho trovato un modo velocissimo per riporlo sulla sua custodia minuscola e vorrei condividere questo piccolo segreto con voi perché, se anche lo scoprireste comunque strada facendo, è sempre meglio partire avvantaggiati.

Una piccola premessa

Prima di farvi vedere come ripiegare il sacco a pelo in poche mosse, è doveroso sapere che esistono tantissimi modelli e marche, ognuna con forme e caratteristiche proprie, quindi non è detto che questa tecnica possa andare bene per ogni sacco a pelo.

La Forclaz vanta dei prodotti molto leggeri, contenuti in piccoli sacchetti poco ingombranti, per cui se non piegati bene si rischia che non ci stiano più nella loro custodia. Per questo è molto utile trovare velocemente il metodo infallibile per conservare il nostro sacco.

Proviamo a vedere se il mio metodo è utilizzabile anche per il vostro sacco a pelo. Siete pronti?

come piegare il sacco a pelo

foto di Silvia Montis

Ecco come piegare il sacco a pelo in 6 semplici mosse:

  1. distendete il sacco a pelo sul letto, ben aperto di lungo per vederne la forma
  2. piegate in due a portafoglio tutta la lunghezza del sacco a pelo stando bene attenti a far coincidere tutti bordi, creando così un sacco diviso a metà.
  3. Immaginate la lunghezza del sacco in quattro parti e cominciate a piegare le due parti più esterne. Le punte delle due estremità si toccheranno appena.
  4. Rifate la medesima cosa portando le due estremità a toccarsi fra loro creando sempre un solco centrale che divide le due parti.
  5. Ora uniamo le due parti portando quella destra sopra quella sinistra o viceversa. Avremo ora un unico blocco.
  6. Siamo pronti per ripiegare questo blocco con gesti circolari in modo da creare una sorta di tubo. Stringete il più possibile, in modo che il tubo diventi fine almeno il tanto per poter entrare nella custodia. Riponetelo attentamente e spingete quanto più possibile per permettere al laccio della custodia di chiudere senza sforzo.

Il vostro sacco a pelo è così pronto per essere conservato nello zaino e ora sicuramente non avrete più l’incubo di doverlo togliere fuori nella prossima tappa.

Fatemi sapere se vi siete trovati bene.

Buona dormita e buon cammino!!

Sylvié

 

You may also like

13 commenti

ilgustoinviaggio Giugno 5, 2018 - 4:53 pm

Un tutorial fatto benissimo e super utile! Complimenti!!

Rispondi
Viaggiare Zaino in Spalla Marzo 27, 2019 - 12:08 am

Grazie e scusa per la risposta tardiva, mi sono accorta solo ora. Mi fa piacere sapere che sia utile e scritto in modo comprensibile.

Rispondi
Silvia Giugno 5, 2018 - 7:49 pm

Utilissimo questo articolo / tutorial. Tutti prima o poi usiamo un sacco a pelo 🙂

Rispondi
Dani Giugno 6, 2018 - 7:32 am

Non ho mai usato un sacco a pelo, ma non si sa mai. Utilissimo tutorial!

Rispondi
sylviezainoinspalla Giugno 6, 2018 - 7:56 am

Grazie

Rispondi
Giulia Giugno 6, 2018 - 8:08 am

Wow, utile questo post! Io non uso tantissimo il sacco a pelo ma quelle poche volte faccio i salti mortali per ripiegarlo 😀 poi viene sempre fuori un salsicciotto informe!

Rispondi
Attrezzatura per il cammino: recensione sul mio sacco a pelo Forclaz 15° light della Quechua – Viaggiare Zaino in Spalla Giugno 6, 2018 - 11:14 am

[…] l’articolo su come piegare il sacco a pelo in 6 semplici mosse, oggi vi parlo in modo più approfondito della scelta del sacco a pelo da portare sul cammino di […]

Rispondi
Paola Giugno 8, 2018 - 11:26 am

Mi hai fatto ricordare i campeggi con gli scout e gli sforzi per ridurre il sacco a pelo a misura del suo sacchettino! Sono troppo piccoli per farlo rientrare comodamente 😉

Rispondi
sylviezainoinspalla Giugno 8, 2018 - 1:52 pm

Hai perfettamente ragione ma vedrai che con questa tecnica ti troverai bene, se mai dovessi aver bisogno di usare nuovamente un sacco a pelo

Rispondi
Claudia Giugno 12, 2018 - 7:27 pm

Molto utile la tua tecnica per chi non ha ancora dimestichezza con i sacchi a pelo. Anche io all’inizio facevo sempre fatica a riporlo. A forza di provare e riprovare ho trovato la tecnica giusta che è molto simile alla tua: l’importante è riuscire a togliere l’aria che è quella che lo rende ingombrante.

Rispondi
sylviezainoinspalla Giugno 12, 2018 - 7:38 pm

Esatto ottima osservazione e farlo alla fine nel momento in cui si rotola l’ultima parte è diciamo più semplice. All’inizio piega o in due per tutta la lunghezza e poi cominciavo ad arrotolare ma ogni volta un caos perché si spostava o mi stancavo di stringerlo e mollavo tutto per aria ahahah

Rispondi
Elly Settembre 24, 2019 - 2:34 pm

Grazie mi hai salvato la vita 🙂

Rispondi
Viaggiare Zaino in Spalla Settembre 25, 2019 - 11:53 am

ahahah prego, ti capisco, piegare il sacco a pelo può essere davvero stressante ahaha

Rispondi

Lascia un commento