Un viaggio metaforico per scoprire la Sardegna più autentica, è quello che farete attraverso il romanzo L’Amuleto di Claudia Zedda. L’autrice ci guida fino alle viscere della terra, nel grembo della Grande Madre, verso la nostra identità più profonda. Donne, Janas, Bruxias, guaritrici e custodi di antichi saperi.

Un libro davvero coinvolgente, da leggere tutto d’un fiato. Scorrevole, lento e delicato, proprio come il tintinnio cadenzato dei campanacci di greggi al pascolo nelle terre di Sardegna. Quelle greggi che dominano i colli e si sentono in lontananza, annunciando benessere e fertilità in una terra dalle profonde tradizioni agro-pastorali.

L’Amuleto – Claudia Zedda

Claudia Zedda dipinge con le parole, mentre descrive i luoghi della sua amata Sardegna. Lo fa con quell’abile maestria propria di chi, con cognizione, ripercorre l’impronta dei propri antenati. Dipinge con colori decisi di locuzioni che narrano leggende e tradizioni, costumi impressi nella memoria delle donne, fiere e caparbie, che lei definisce “forti come tori”.

La sua penna, intrisa di colori silvani, mette in evidenza profumi intensi di lentischi e macchia mediterranea. Con le sue parole delinea un ponte tra passato e futuro.

L’amuleto racconta la storia di Virginia, una giovane trentenne emancipata che vive ormai in città. Dopo la morte della madre, Virginia ritorna nel paesello dei nonni, dimora d’infanzia della madre e luogo in cui aleggiano ancora strascichi di ricordi del proprio passato.

Il suo intento è ritirare l’eredità lasciatagli ma la giovane è ignara di ciò che le aspetta. Verrà in possesso di una cassa antica che custodisce numerosi indizi sul segreto di famiglia di cui lei ne aveva sempre ignorato l’esistenza.

All’insaputa di tutti si ritrova a ripercorre le tracce lasciategli dalla madre per svelare un intreccio di eventi celati che porteranno ad un incredibile epilogo. Siete curiosi?

Se amate i misteri questo è un libro che adorerete. Ma sopratutto lo amerete per come vi farà conoscere una parte della Sardegna che in pochi conoscono e, sono certa, vi farà venir voglia di fare la valigia e partire alla scoperta di questa splendida terra.

Buona lettura quindi e buon viaggio in terra Sarda!

Sylvié

Recensione-di-Silvia-Montis-al-libro-l-amuleto-di-Caudia-Zedda