Molti spesso mi chiedono com’è vivere all’estero e come sia stato possibile mollare tutto, famiglia e amici, per un qualcosa che allora era un’incognita. Le frasi che sento pronunciare più spesso sono “che coraggio, non ce la farei mai”, “beata, mi piacerebbe ma…”, “Vorrei partire ma qual’è la percentuale di riuscita?”.

Una scelta così personale la devi fare con consapevolezza sulle tue reali possibilità e potenzialità, non sulla base delle percentuali di riuscita degli altri. Ogni persona è un caso a sé e ogni scelta, se andiamo a vedere bene, ha delle conseguenze… anche restare.
Non esiste una scelta giusta o sbagliata, ma la tua scelta, solo tua, dove sicuramente farai un’esperienza importante che ti segnerà e ti insegnerà.

Restare o Partire non è scelta facile, la vita non è facile, è un cammino ad ostacoli le cui prove ci servono per imparare a superare quei limiti che non ci permettono di evolverci. Limiti che spesso sono solo mentali e dettati dalla paura. Ma la vera vittoria è proprio superare quella paura a prescindere dal margine di successo, è andare oltre le nostre aspettative, è rischiare, pur con la consapevolezza di poter cadere.

Il mio consiglio è sempre stato quello di provare a capire prima di tutto dentro di noi cosa vogliamo davvero, cosa cerchiamo, cosa siamo pronti a rischiare. È il primo passo per imparare a conoscerci fino in fondo.

Io ho deciso di rischiare, di provare, senza la sfera di cristallo e senza certezze, ma sempre con la fiducia che in un modo o nell’altro avrei comunque fatto un’esperienza importante per la mia vita.

Da sei anni vivo in Danimarca con mio marito, inizialmente è stata molto dura, abbiamo dovuto adattarci, fare tanti tipi di lavori, ma oggi possiamo dire di esserci riusciti. Abbiamo aperto la nostra attività di giardinaggio, con sacrificio e dedizione, e ora viviamo bene, affrontiamo i problemi con maggior serenità. Possiamo dire di essere felici.

Quanto a me è incredibile il senso di libertà che finalmente sento nel cuore.
Ho semplicemente avuto il coraggio di scegliere. Ogni scelta, fatta con determinazione, ci rende liberi.

Buona scelta quindi e buona vita.

Sylvié

noi-a-copenaghen
Noi a Copenaghen