Il 2019 è stato nominato ufficialmente l’anno del turismo lento, un’opportunità che il UNCEM (Unione Nazionale Comuni, Comunità ed Enti Montani) userà per attuare attività di sviluppo locale.

Il turismo lento è un tipo di viaggio fatto di percorsi culturali, ciclovie, cammini e linee ferroviarie panoramiche transitabili con treni a percorrenza lenta.

Il soffermarsi tra una tappa e l’altra del viaggiatore, che percorre itinerari che attraversano piccoli paesi, porta indubbiamente ad un contatto maggiore con realtà marginali lontane dalle solite attrazioni turistiche conosciute. Una grande opportunità per lo sviluppo economico dei piccoli borghi che possono così attuare validi progetti di rivalorizzazione del territorio.

Si tratta di un tipo di turismo sostenibile, a contatto con la natura e alla riscoperta dei piccoli comuni. Un modo per addentrarsi nel vivo delle culture locali scoprendo tradizioni e usi spesso celati allo sguardo sfuggente del turismo di massa.

Questo tipo di viaggio è ben noto ai già tanti pellegrini e camminatori che ogni anno percorrono cammini più o meno conosciuti, scarpinando tra viuzze di campagna, sentieri di montagna, mulattiere, strade sterrate, in territori bellissimi e spesso incontaminati. Luoghi che si scoprono passo dopo passo, zaino in spalla, senza fretta

Un tipo di esperienza che sicuramente bisognerebbe provare almeno una volta nella vita, per riappropriarsi del proprio tempo, riscoprire il valore dell’essenziale ed avere un inevitabile confronto con la parte più profonda di se stessi poiché, sia chiaro, camminare è anche sinonimo di introspezione.

Allora che aspettare? il 2019 è l’anno ideale per programmare il vostro cammino.

viaggiare-zaino-in-spalla-trekking-is-cannoneris-sardegna

Quale cammino fare?

L’Italia è piena di percorsi più o meno lunghi, più o meno organizzati e segnalati, più o meno famosi. La scelta è davvero molto vasta. Se volete farvi un’idea delle infinite possibilità potete optare tra questa lista scelta per voi.

La via Francigena

La Magna Via Francigena 

Il Cammino delle 100 torri 

Il Cammino di Santa Barbara 

Il Cammino di Santu Jacu

La Via degli Dei 

Il Cammino dei Briganti 

Il Cammino di San Francesco

 

Questi sono solo alcuni dei cammini presenti in Italia ma se state pensando anche solo ad un semplice trekking o un’escursione giornaliera sarà possibile trovare migliaia di sentieri e percorsi naturalistici. In questo caso vi consiglio di chiedere informazioni più dettagliate agli enti del turismo locali che vi sapranno certamente indicare la scelta migliore per le vostre esigenze.

Buon 2019, buon cammino e buon turismo lento!

Sylvié